In Islanda quando il sole non tramonta mai

Richiesta informazioni viaggio

È affascinante vivere con ventiquattro ore di luce. Per chi non è abituato a questi ritmi sembra che regni la più totale anarchia. L'orologio segna le due del mattino, ma uno strano sole campeggia basso sull'orizzonte di un cielo infinito. A quell'ora qualcuno lavora alla propria casa, le macchine circolano a Reykjavik e gli uccelli volano quando il tuo corpo si aspetta silenzio e oscurità. Ceni, esci a notte fonda ed è giorno. Sempre. Se sei in città devi importi di andare a dormire. Se sei a Landmannalugar, nella tundra, ...

 

23 sabato
L'Islanda ci accoglie a Laguna Blu per un bagno caldo fra pinnacoli di lava. Ci trasferiamo quindi a Reykjavik e alla guesthouse, dove Cosimo ci attende per la prima cena islandese.
Pernottamento in guesthouse a Reykjavik.

24 domenica
Partiamo da Reykjavik alla volta del Parco Nazionale di Þingvellir, monumento nazionale per ragioni storiche e geologiche. Nel pomeriggio, dopo una sosta al Geyser di Strokkur e alla grande cascata di Gullfoss, imbocchiamo la pista F35 in direzione degli altopiani centrali, avendo per destinazione deserto di Kjolur. Lungo il percorso ci accompagnano due fra i più estesi ghiacciai d'Islanda: il Langjökull a ovest e l'Hofsjökull ad est.
Escursione nell'area vulcanica di Kerlingarfjoll fra calanchi policromi, nevai e sorgenti bollenti, bagno in acque calde naturali, cena e pernottamento in rifugio a Gislaskali.

25 lunedì
Sostiamo a Hveravellir per un bagno in una delle sorgenti calde più piacevoli d'Islanda e per una visita all'area geotermica in pieno deserto. Proseguiamo quindi in direzione nord fino alla cittadina di Akureyri e poi verso Husavik dove un’imbarcazione a noi riservata ci attende per un’uscita di avvistamento dei cetacei e una battuta di pesca al merluzzo. In serata si raggiunge la guesthouse di Berg, a due passi da Husavik, per la cena e il pernottamento.

26 martedì
In mattinata ci trasferiamo sulle sponde verdeggianti del lago Myvatn per osservare gli pseudocrateri di Skutustadir. Dopo la facile ascensione al vulcano Hverfell e la sosta alle pozze di fango bollente Námaskard, raggiungiamo il Parco Nazionale di Jökulsárgljúfur con la cascata di Dettifoss. Nel primo pomeriggio ci spostiamo in direzione del vulcano Herðubreið, considerato la regina delle montagne islandesi, e successivamente verso il vulcano Askja attraverso gli altopiani centrali. Una spettacolare pista fra colate di basalto e depressioni colmate di pomice ci conduce al rifugio Dreki.
Cena e pernottamento in rifugio, presso il vulcano Askja.

27 mercoledì
Dedichiamo l'intera giornata all'esplorazione della grande caldera di Askja, risultato della drammatica eruzione del 1875. Camminiamo in un paesaggio lunare fino al profondo lago Öskjuvatn. Un cratere secondario ospita il caldo lago di Viti. Chi resiste alla tentazione può anche evitare di fare il bagno... Nel pomeriggio rientriamo a Dreki lungo uno spettacolare percorso a piedi (facoltativo) o in auto. In serata ci concediamo una corsa automobilistica nel deserto di sabbia nera fino alle sorgenti del torrente Jökulsá á Fjöllum.
Cena e pernottamento in rifugio a Dreki presso il vulcano Askja.

28 giovedì
Ci trasferiamo a Kverkfjoll, uno dei luoghi più isolati e suggestivi d'Islanda. Kverkfjoll è un'area geotermica molto attiva, letteralmente circondata dalle lingue del Vatnajökull, il più grande ghiacciaio del pianeta (se si escludono le calotte polari e groenlandese). A Kverkfjoll torrenti di acqua calda sgorgano direttamente dal ghiaccio: se l'Islanda è terra di ghiaccio e fuoco questa definizione nasce qui. La via di accesso a Kverkfjoll mostra forme e colori difficilmente immaginabili altrove.
Cena e pernottamento in rifugio a Kverkfjoll.

29 venerdì
Dal vulcano Kverkfjoll attraversiamo gli altopiani orientali per regalarci un fantastico bagno sotto una piccola cascata di acqua bollente e raggiungere la costa orientale. Sostiamo nella cittadina di Egilsstaðir per rifornimenti ed eventuali souvenir. Nel pomeriggio raggiungiamo le scogliere di Borgarfjorður, sulla costa oceanica orientale, che ospitano una ricca colonia di Pulcinella di Mare e molte altre specie di uccelli migratori.
Cena e pernottamento in guesthouse a Borgarfjorður.

30 sabato
Da Borgarfjorður valichiamo le montagne che ci separano dalla costa sud orientale: siamo diretti ad Eyjólfsstaðir nella valle di Fossardalur (letteralmente "la valle delle cascate"). Eyjólfsstaðir è una località suggestiva, incastonata fra montagne che con i loro plateau catturano lo sguardo e la fantasia. Fossardalur è famosa anche per i cristalli nascosti nelle sue rocce: un microscopio portatile è disponibile per chi volesse osservare rocce e cristalli.
Cena e pernottamento nella guesthouse di Eyjólfsstaðir.

1 domenica
Una splendida passeggiata sui plateau basaltici di Fossardalur ci tiene impegnati per la mattinata. Nel pomeriggio percorriamo uno dei tratti più panoramici di tutta la costa islandese per raggiungere la Laguna degli Iceberg di Jökulsárlón e il villaggio di Gerði.
Cena in guesthouse a Gerði e visita serale alla laguna.

2 lunedì
Torniamo velocemente a Jökulsárlón e alla spiaggia oceanica antistante per ammirare questo ambiente straordinario in condizioni diverse di luce e di marea, poi ci trasferiamo al Parco Nazionale di Skaftafell per una visita al museo e una splendida escursione all'interno del Parco. Il percorso ci terrà impegnati per gran parte della giornata. Raggiungiamo la cascata di Svartifoss, un punto panoramico sulla valle di Morsardalur e il maestoso ghiacciaio di Skaftafelsjökull.
Cena e pernottamento in guesthouse a Gerði.

3 martedì
È il momento di abbandonare di nuovo la costa per addentrarci nella regione di Fjallabak lungo una delle piste più belle d'Islanda. Lungo il percorso attraversiamo la tormentata pianura di Skeiðararsandur e ci fermiamo all'antico villaggio di Núpsstaður. Attraversiamo la valle di Eldgjá confidando nelle luci del tramonto per ammirarne colori e suggestioni.
Cena, bagno notturno nelle acque calde di Landmannalaugar e pernottamento nella casa di Landmannahellir, tutta per noi.

4 mercoledì
Giornata dedicata interamente all'esplorazione delle montagne e delle valli policrome di Landmannalaugar.
Tra colate di ossidiana e valli selvagge ricche di sorgenti geotermiche l'itinerario termina con l'immancabile bagno in acque calde naturali o con un insolito aperitivo nella tundra.
Cena, pernottamento e bagno notturno a Landmannahellir.

5 giovedì
Giornata di trasferimento verso la penisola di Reykjanes. Lungo il percorso deviamo di nuovo verso la costa. Siamo diretti alla grande cascata di Seljalandsfoss, proprio alle pendici del vulcano Eyjafjallajökull. Un'ultima corsa fra le dune ci porta direttamente su uno dei tratti di costa più panoramici (marea permettendo), prima del rientro nella capitale.
Cena e pernottamento in guesthouse a Reykjavik.

6 venerdì
Giornata dedicata alla visita della città. Reykjavik è una piccola capitale con un centro storico molto gradevole e un insospettabile dinamismo culturale: mostre, concerti, esposizioni si alternano lungo tutto l'arco dell'anno. Il centro offre negozi per tutti i gusti e per tutte le tasche, piscine riscaldate e una vivace vita notturna.
Cena e pernottamento in guesthouse.

7 sabato
Trasferimento all'aeroporto di Keflavik per il volo di rientro in Italia.



Quota di partecipazione (minimo 15/massimo 18 partecipanti)   euro 2 .980
Gestione pratica   euro 40
 


La quota comprende
Basata sul cambio 1 euro = 157 corone islandesi, comprende sistemazione in guesthouse/rifugi con camere a 2, 4 o più letti (sacco a pelo proprio), trattamento di pensione completa (cuoco al seguito del gruppo), trasferimenti visite ed escursioni come da programma, spostamenti in Islanda a bordo di veicoli fuoristrada Land Rover Defender 110, assistenza di Geologo italiano (Guida Ambientale Escursionistica) e servizio di guida locale per l’intera durata del soggiorno, materiale di documentazione.

La quota non comprende
I voli da/per l’Italia, alcune attività facoltative come il whalewatching a Husavik (euro 50 circa) e l’escursione in battello anfibio a Jökulsárlón (euro 20 circa), gli extra in genere, le bevande alcoliche e quanto non espressamente citato nel programma.

I voli
Collegamenti Italia/Islanda operati con voli di linea vengono da noi riservati con largo anticipo a “tariffe di gruppo”; tali tariffe hanno come caratteristica il fatto di mantenere la prenotazione nel tempo (senza cioè obbligare all’acquisto immediato del biglietto aereo) consentendoci così di raccogliere le adesioni dei partecipanti che si trovano a prenotare un unico pacchetto di servizi, comprendente anche il passaggio aereo, con garanzie omogenee in termini di conferma e/o annullamento.
Un’altra possibilità è invece data dalla biglietteria aerea acquistata con prenotazioni “individuali”; in tal caso si ha a che fare con prezzi variabili a seconda della classe di prenotazione a sua volta condizionata dalla disponibilità di posti del momento. Solitamente tali biglietti, se acquistati con largo anticipo, offrono tariffe più convenienti ma obbligano ad assumere il rischio di un acquisto senza la parallela garanzia di effettuazione della partenza.
Al prezzo di euro 580 (tariffe aeree/tasse aeroportuali oggi in vigore) possibilità di fruire di collegamenti aerei operati con voli di linea come da programma scaricabile in questa pagina.

Annotazioni importanti
- Itinerario in collaborazione con 90°EST
- La delicata situazione finanziaria del Paese, suggerisce prudenza nel considerare il cambio della divisa con cui vengono pagati i servizi dei fornitori islandesi. In virtù del rischio valutario cui sono esposti, la maggior parte di loro offre ora i propri servizi in euro; per tale motivo la quota di partecipazione risulta meno esposta alle fluttuazioni della corona islandese.
- Alcune escursioni a piedi richiedono un minimo di allenamento a camminare in ambiente montano, ma possono essere calibrate a piacere secondo preferenze e capacità.
- Temperature medie diurne comprese fra 10 e 18 gradi centigradi con possibili escursioni termiche verso valori più freschi, ma anche più miti.
- Carta di identità idonea all’espatrio o passaporto in corso di validità. Per quanti desiderassero provvedere autonomamente al viaggio aereo si ricorda la necessità di disporre di passaporto valido in caso di scalo nel Regno Unito.




 

Dal Al Prezzo
23/06/2012 07/07/2012 2.980,00 €