ROMANIA: la Transilvania e i monasteri della Bucovina

Richiesta informazioni viaggio

La Romania è una nazione spesso poco conosciuta ma, dalla grande bellezza naturale e culturale. Durante l’itinerario attraverseremo città e luoghi millenari celati da un velo di mistero come, i monasteri della Bucovina o la stessa capitale Bucarest. Il viaggio consentirà di avere anche alcuni momenti di confronto con le realtà culturali e caritative cristiane presenti sul territorio. Conosceremo rappresentanti della chiesa ortodossa, incontreremo alte cariche della curia di Bucarest. Sarà un momento per comprendere al meglio la cultura rumena, apparentemente così “lontana” ma, in realtà più “vicina” di quanto si pensi.

 

18 sabato
Milano/Bucarest/Sinaia (100 km)
Al mattino, ritrovo all’aeroporto di Milano Linate. Partenza con volo di linea Alitalia per Bucarest (scalo a Roma Fiumicino). Arrivo nella capitale romena nel tardo pomeriggio e, incontrata la guida locale, immediato proseguimento in pullman per Sinaia: cena in ristorante e pernottamento in hotel.

19 domenica
Sinaia/Bran/Brasov/Sinaia (100 km)
Proseguimento della visita di Sinaia, stazione denominata anche "la Perla dei Carpazi", fondata nel 1695, diventata poi posto di villeggiatura e d’incontri dell’Alta Società del XIX sec. nell’epoca del Re Carlo I. Visita al Castello Peles, residenza estiva della famiglia reale, costruito tra il 1875 e il 1914 nello stile rinascimentale tedesco ed italiano, con elementi di rococò, barocco e moresco. Nel castello si trovano importanti collezioni d'armi dei XV-XIX sec. tappezzerie, mobili, quadri e sculture. Dopo pranzo, visita del Castello di Bran. Costruito nel 1378 su una roccia, il castello doveva difendere e controllare la strada commerciale che univa la provincia di Valacchia alla Transilvania. Era anche un punto di dogana e proprietà del Principe. Il Castello di Bran, secondo la leggenda, è stato il castello di Dracula. Oggi ospita un museo d'arte feudale. Nel pomeriggio rientrando a Sinaia, sosta a Brasov per la visita dell’antica città medioevale sassone: le fortificazioni, il quartiere di Schei con la chiesa di San Nicola ed il suo museo della cultura romena, ospita una splendida collezione di libri della prima scuola romena di Brasov. La Chiesa Nera, la piazza medievale del Municipio.
Cena e pernottamento in hotel a Sinaia.

20 lunedì
Sinaia/Gura Humorului (300 km)
Partenza verso la zona dei monasteri della Bucovina via Miercurea-Ciuc e Gheorghieni e lungo la valle di Bicaz con le sue magnifiche e selvagge gole. Sosta al lago Rosso per il pranzo.
Nel tardo pomeriggio inizio delle visite ai monasteri della Bucovina, patrimonio UNESCO con il Monastero di Humor. Cena e pernottamento.

21 martedì
Gura Humorului "Monasteri della Bucovina" (100 km)
Inizio delle visite di alcuni dei più famosi monasteri ortodossi della Bucovina: Voronet, ″la Perla Blu″, nominato anche il ″Gioiello della Bucovina″ o la ″Sistina dell’Oriente″; il monastero fu costruito in 3 mesi e 3 settimane nel 1488 da Stefan il Grande e dipinto all’esterno durante il regno di Petru Rares. La composizione più vasta e più drammatica è quella dell’Ultimo Giudizio che abbellisce l’intera facciata ovest. Moldovita, fondato nel 1532 dal principe Petru Rares, la cui pittura interna ed esterna risale al 1537; il monastero conserva ancora dei mobili del XV secolo, ispirati all’arte popolare (tecnica ornamentale contadina). Il colore predominante degli affreschi è il colore rosso-carminio. I dipinti sul frontespizio sud, rappresentano "L'attacco di Costantinopoli".
Segue poi Sucevita che, ricordando le fortezze medioevali con torri alte 6 metri e con lo spessore di metri 3, costruite agli angoli delle mura di difesa, questo monastero fu fondato tra 1581 e 1601 da due fratelli che appartenevano alla famiglia di nobili Movila. Pranzo durante le visite. Nel pomeriggio il viaggio continua con la visita al famoso centro di ceramica nera di Marginea e del monastero Dragomirna (costruito tra il 1608 e il 1609, la pittura originale si conserva ancora nell’altare metre il museo della chiesa custodisce importanti testimonianze culturali, come libri antichi, icone, argenteria, ecc)
Cena e pernottamento a Gura Humorului.

22 mercoledì
Gura Humorului/Bistrita/Targu Mures/Sighisoara (280 km)
Partenza per Sighisoara. Il viaggio di rientro nella Transilvania si farà attraversando il valico montano di Tihuta (1200 m) , sosta per la vista panoramica dei Carpazi. Lungo la strada si attraversa la città di Bistrita dove si pranza.
Nel pomeriggio proseguimento per Targu Mures. Visita panoramica della città e del suo centro storico medioevale. Arrivo a Sighisoara, antica cittadella risalente al 1280. Sighisoara è una delle poche città-fortezza d’Europa ancora oggi abitate. Nel medioevo Sighisoara era una delle fortezze più importanti di tutto il sud-est europeo. Visita del centro storico: l’antica cittadella con le sue nove torri, la piazza “Piata Muzeului” ove sorge la casa in cui visse Vlad Dracul dal 1431 al 1435, padre di Vlad Tepes, l'Impalatore, che qui avrebbe avuto i natali. Tempo permettendo visita del Museo di Storia ospitato nella Torre dell’Orologio.
Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

23 giovedì
Sighisoara/Sibiel/Sibiu (120 km)
In mattinata partenza per Sibiu, visita panoramica della città museo, che ricorda l’epoca antica con le sue mura di difesa e le torri di guardia della fortezza medievale. La città conserva molte case antiche e palazzi con architettura autentica di quei tempi. Principali attrazioni turistiche: piazza Piccola e Grande, Chiesa Evangelica, Ponte delle Bugie, Museo d’arte Brukenthal, Passaggio delle Scale ed i frammenti della cittadella medievale. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio visita di Sibiel; pittoresca chiesa del villaggio (1765) e del suo famoso Museo d’Icone su vetro. Cena presso i contadini di Sibiel. Rientro a Sibiu: pernottamento in hotel.

24 venerdì
Sibiu/Bucarest (270 km)
Partenza in direzione di Bucarest. Pranzo e, nel pomeriggio, visita della capitale. Giro panoramico della città: il settore della Patriarchia e di Curtea Veche (la Corte Antica), la Calea Victoriei, la Piazza dell’Università, i grandi viali, la Piazza della Rivoluzione, il Palazzo del Parlamento (secondo edificio al mondo, in quanto a superficie, dopo il Pentagono) eretto tra il 1984 e il 1989 per volere dell’ex-presidente comunista Ceausescu. Dopo la rivoluzione il palazzo diventò la sede del Parlamento romeno. Pranzo durante le visite. Cena con spettacolo folcloristico in ristorante tipico. Pernottamento in hotel.

25 sabato
Bucarest/Milano
Visita del Museo del Villaggio, dove su quasi 10 ettari, si potranno ammirare più di 200 edifici originali portati qui da tutte le province romene. Pranzo in ristorante. Trasferimento in aeroporto e partenza del volo per Milano con arrivo a Linate (scalo a Roma) in tarda serata.



Quota di partecipazione (minimo 35 partecipanti)     euro  1.100
Supplemento camera singola   euro 220
 


La quota comprende
Viaggio aereo in classe economica con voli di linea, tasse aeroportuali e supplementi tariffari al 31 maggio 2012, sistemazione in alberghi di categoria 4 stelle (5 a Bucarest) in camere a due letti, trattamento di pensione completa dalla cena di sabato 18 al pranzo di sabato 25, escursioni visite e ingressi come da programma, servizio di accompagnatore e guida locale parlante italiano.

La quota non comprende
Visto d'ingresso, bevande, mance, extra di carattere personale e quanto non indicato alla voce la quota comprende.

Annotazioni importanti
Necessario disporre di carta di identità valida per l’espatrio (non sono considerati validi i documenti con timbro di estensione di validità) o passaporto in corso di validità.

 

Dal Al Prezzo
18/08/2012 25/08/2012 1.100,00 €