SICILIA


You are here:
6-11 OTTOBRE 2022
6 giorni (5 notti)
Milano
  1. 11° g. Gio. 6 ott. Milano Linate - Palermo - Cefalù / Palermo

    Ore 06.35 ritrovo a Linate e partenza con il volo per Palermo. Arrivo, incontro con la guida, sistemazione in pullman e trasferimento a Cefalù (98 km), tra i borghi più belli d’Italia per incontrare le prime testimonianze bizantine-normanne. Pranzo libero. Visita del Duomo, un capolavoro di arte normanna, la cui edificazione risale al 1131 per volere di Ruggero II, dopo circa 250 anni di dominazione islamica, segno tangibile per il popolo della “Reconquista cristiana”. L’interno è parzialmente coperto da mosaici. Seguirà una passeggiata per le strade di Cefalù fino a raggiungere il Lavatoio Medioevale e le fortificazioni megalitiche. Trasferimento in albergo a Palermo. Sistemazione, cena e pernottamento.

  2. 22° g. Ven. 7 ott. Palermo

    Colazione e partenza alla scoperta del capoluogo siciliano, (tutta la giornata a piedi) con un percorso “arabo-normanno”: inizieremo con la visita alla chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio (detta anche La Martorana), cuore di Bisanzio in Sicilia, pregevole monumento bizantino, con elementi prettamente islamici, e l’adiacente chiesa di San Cataldo. Seguirà la visita alla Cattedrale di Santa Maria Assunta (con il Tesoro, la cripta e le Tombe Reali di Federico II di Svevia, Enrico VI di Svevia, Costanza d’Aragona, Costanza D’Altavilla e Ruggero II). Quindi, visita ad un’altra chiesa normanna della Santissima Trinità del Cancelliere (conosciuta anche come chiesa della Magione dei Cavalieri Teutonici). Attraverseremo così il quartiere arabo di Lattarini (Suk el A’tarin). Pranzo in ristorante. Si prosegue per visitare il Palazzo Reale o Palazzo dei Normanni, la più antica residenza reale d’Europa – dimora dei sovrani del Regno di Sicilia e degli imperatori Federico II e Corrado IV. A seguire, la Cappella Palatina, autentico gioiello dell’arte arabo-normanna, primo esempio di questo straordinario incontro tra cristiani d’Occidente, quelli d’Oriente e l’Islam. Quindi si visita San Giovanni degli Eremiti, altro simbolo indiscusso dell’itinerario Unesco: una chiesa romanica, costruita nel 1132 secondo i canoni dell’architettura siculo-normanna. Esternamente ricorda edifici orientali, con richiami alle forme del cerchio e del quadrato che, sia nell’arte fatimita sia in quella bizantina, simboleggiano il cielo e la terra. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

  3. 33° g. Sab. 8 ott. Palermo - Saline di Trapani - Segesta / Palermo

    Colazione e partenza per le Saline di Trapani (113 km), riserva naturale istituita nel 1995 che si estende per quasi 1000 ettari e offre riparo a numerose specie di uccelli migratori. Visita al Museo del Sale. Pranzo in ristorante. Partenza per Segesta (38 km), uno dei luoghi storici più interessanti della Sicilia: visita all’area archeologica. Rientro in albergo (80 km) per cena e pernottamento.

  4. 44° g. Dom. 9 ott. Palermo

    Colazione e partenza per le residenze estive dei re normanni: Palazzo della Zisa, il monumento più conservato della cultura islamica in Sicilia. Era la residenza estiva dei re normanni; qui si dedicavano al riposo e al divertimento. Il nome deriva dall’arabo Al-Azīz, che significa “il glorioso”, “lo splendido”, testimonianza dei famosi “Solatia” (luoghi di delizie) composti da spazi aperti con vasti giardini che richiamavano il Paradiso Terrestre. Segue la visita al sontuoso Palazzo della Cuba, (dall’arabo qubba, «cupola»), padiglione di delizie costruito per il re Guglielmo II, che presenta tutti i caratteri peculiari dell’architettura normanna. Si visita poi il Palazzo di Maredolce o della Fawwarah (sorgente d’acqua) all’interno del parco della Favara, nel quartiere di Brancaccio; è una costruzione in stile islamico, edificata da Ruggero II nel XII secolo. Ritorno nel centro della città e pranzo libero. Segue la visita all’Oratorio di Santa Cita, edificio del Seicento fondato dall’omonima Compagnia del Rosario di Santa Cita. Passeggiata per la città barocca (piazza dei Quattro Canti e chiesa del Gesù di Casa Professa, ecc.).  Santa messa nel corso della giornata. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

  5. 55° g. Lun. 10 ott. Palermo - Monreale - Piana degli Albanesi / Palermo

    Colazione e partenza per Monreale (10 km). La visita è l’occasione per incontrare il culmine dell’esperienza tra Bisanzio e la chiesa di Roma. Si vedranno il chiostro benedettino finemente lavorato, che ricorda l’Alhambra di Granada e la grandiosa cattedrale Santa Maria la Nuova, fatta edificare da Guglielmo II d’Altavilla tra il 1172 e il 1176. È rivestita da ben 7584 m² di preziosi mosaici che raccontano il cristianesimo dall’attesa di Cristo alla vicenda terrena, fino alla sua Resurrezione. Pranzo libero. Partenza per Piana degli Albanesi (30 km), sede di una Eparchìa di rito greco-bizantino. Al termine della visita, rientro in albergo, cena e pernottamento.

  6. 66° g. Mart. 11 ott. Palermo / Milano Linate

    Colazione e carico valigie. Ultime visite da definire. Pranzo in ristorante. Trasferimento in tempo utile per l’aeroporto e partenza.

a partire da 1.220 €

Chiama un nostro operatore

Dal lunedì al venerdì
9-13 e 14-18

0039 02-7259931