TURCHIA – Cappadocia


You are here:
date su richiesta
9 giorni (8 notti)
volo da Milano Malpensa
  1. 11° giorno Milano/Istanbul/Nevsehir/Urgup

    Pasti inclusi: cena
    Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa T1. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo per Istanbul e proseguimento per Nevsehir. Disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida locale, sistemazione in pullman e partenza per la regione della Cappadocia, al centro dell’altopiano anatolico, dove l’azione combinata della natura e dell’uomo hanno creato uno spettacolo indimenticabile. L’erosione del vento e della pioggia nei secoli ha rimodellato la roccia creando sculture da paesaggio lunare. Sosta alla Valle Pasabag ed Avcilar per le visite. Arrivo ad Urgup sistemazione in hotel, pernottamento.

  2. 22° giorno Cappadocia

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Proseguimento delle visite della regione: la valle di Goreme con le abitazioni troglodite e le Chiese Rupestri affrescate (ne esistevano oltre 300, le più antiche a impianto basilicale, talvolta con tre navate). Soste ai villaggi di Uçhisar – dominato da una parete rocciosa piena di grotte con una vista suggestiva su tutta la zona – di Avanos, e alla città sotterranea di Kaymakli. Pernottamento in hotel.

  3. 33° giorno Cappadocia/Konya

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Partenza in direzione di Konya, l’antica Iconio, il granaio della Turchia, una città ricca di storia e di un passato carico di gloria. È considerata santa dai musulmani perché il poeta mistico Celaleddin Rumi, detto Mevlana (cioè il Nostro Signore o Maestro) nel XIII secolo vi fondò l’ordine dei Dervisci Rotanti, così chiamati per la tipica danza rituale che simboleggiava il ruotare dei corpi celesti intorno al sole e il roteare delle anime elette intorno alla divinità. Visita del Monastero di Mevlana dove, all’interno del complesso trasformato in museo, si trova il Mausoleo sovrastato da un grande cono in ceramica verde, che ben si staglia contro l’azzurro del cielo sottolineando l’importanza e la sacralità dell’edificio. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

     

  4. 44° giorno Konya/Pamukkale

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Partenza in pullman verso Pamukkale con sosta lungo il percorso a Yalvac, l’antica Antiochia di Pisidia, città che sorgeva presso la grande via commerciale che da Efeso, sul Mediterraneo, attraversando tutta l’Anatolia, portava in Oriente. Forse è il luogo “paolino” più significativo perché, oltre a un lungo tratto di strada romana ed alle rovine del Tempio di Augusto, è stata portata alla luce una Chiesa di San Paolo, enorme basilica con adiacente battistero, costruita, pare, sull’antica sinagoga dove Paolo avrebbe predicato. Proseguimento con sosta a Dinar, l’antica Apamea di Pisidia, fondata da Antioco nei pressi delle sorgenti del
    Meandro, significativo centro sulla Via della Seta, sede di una importante colonia giudaica; si diceva che l’Arca di Noè si fosse poggiata sulla rocca della città. Arrivo a Pamukkale, sistemazione in hotel, pernottamento.

  5. 55° giorno Pamukkale/Laodikya

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Visita guidata di Pamukkale, capolavoro eccezionale della natura che con Hierapolis sono Patrimonio dell’Umanità. Gerapoli (Hierapolis), chiamata “Città Santa” per il grande santuario dedicato alla Magna Mater che, qui in Frigia, veniva venerata con il nome di Cibele. Visita della vastissima Necropoli, una delle più estese e meglio conservate con una grande varietà di tombe e monumenti funerari. Inoltre si visiteranno il Teatro, costruito al tempo di Settimio
    Severo e il Martirion di San Filippo, basilica ottagonale costruita nel V sec. sul luogo in cui molto probabilmente venne martirizzato San Filippo. Proseguimento per Laodikya, Laodicea di Frigia, sede di una grande comunità ebraica e di una cospicua congregazione cristiana, una delle sette Chiese dell’Asia citate nell’Apocalisse di San Giovanni. Cicerone visse qui per alcuni anni prima di essere condannato da Marco Antonio. Interessante l’Agorà con le rovine della Basilica citata nella Bibbia. Trasferimento a Filadelfia (l’odierna Alasehir), divenuta famosa nella cultura cristiana per il testo della Lettera dell’Apocalisse a lei inviata. Proseguimento per Sardi (l’odierna Sart) altra Chiesa dell’Apocalisse e antica capitale della Lidia che fu resa famosa dalle ricchezze del suo re Creso. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

  6. 66° giorno Efeso

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Partenza per Efeso. Lo splendore delle rovine di Efeso testimoniano la magnificenza di questa antica e fiorente città: il Teatro Grande, capace di 25.000 spettatori, la via Arcadiana, l’Odeon, il piccolo teatro che poteva accogliere 1.500 persone, il Tempio di Adriano, la Biblioteca di Celso, costruita nel II sec., la Basilica del Concilio – dove fu proclamata la divina maternità di Maria – e la basilica di San Giovanni Evangelista che custodisce la tomba con i resti mortali dell’Apostolo. Visita alla Casa della Madonna in cui, secondo la tradizione, Maria trascorse gli ultimi anni di vita. Proseguimento per Izmir, visita della città antica di Smirne con l’Agorà. Pernottamento.

  7. 77° giorno Pergamo/Istanbul

    Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena
    Partenza in pullman verso Pergamo: la visita comprende l’Acropoli, il Tempio di Adriano, il Tempio di Atena, la Biblioteca, il Tempio di Dioniso, il Cortile Rosso (in restauro – visita esterna) del Tempio di Serapide che in seguito fu trasformato in una basilica dedicata a S. Giovanni; si termina con la visita all’Esculapion. Nel pomeriggio imbarco sull’aliscafo ed attraversamento del Mar di Marmara. Trasferimento ad Istanbul. Sistemazione in hotel, pernottamento.

  8. 88° giorno Istanbul

    Pasti inclusi: colazione pranzo e cena
    Giornata dedicata alla visita della città: San Salvatore in Chora, ex-chiesa, ex-moschea ed ora museo, unica per la ricchezza dei mosaici e degli affreschi bizantini che ancora lo adornano (la chiesa è originaria del V sec., mentre i mosaici e gli affreschi sono del XIV sec). Visita della Moschea di Solimano il Magnifico e del Bazar delle spezie. Nel pomeriggio visita del Palazzo di Topkapi, residenza imperiale dei sultani con una ricca collezione di porcellane
    cinesi ed il tesoro. I suoi ambienti, ben conservati, ricordano con il loro fascino l’atmosfera da ‘Mille e una notte’. Rientro in hotel, pernottamento

  9. 99° giorno Istanbul/Milano

    Pasti inclusi colazione e pranzo
    Proseguimento della visita della città nel centro storico e visita dell’Antico Ippodromo: costruito da Settimio Severo diventò il centro della vita sociale cittadina, al tempo di Costantino il Grande; l’Obelisco del Faraone Thutmosi proveniente da Karnak; la Colonna Serpentina, tolta al tempio di Apollo di Delfi; la Colonna di Costantino VII. Visita della Moschea Blu, del 1616, così denominata dalle sue maioliche. Con i suoi sei minareti e con la sua armonia è considerata un gioiello architettonico (essendo internamente in restauro, solo visione esterna). Nel pomeriggio sosta al Gran Bazar, uno dei mercati coperti più grandi del mondo.
    Trasferimento in tempo utile in aeroporto e partenza con volo di linea per Milano Malpensa T1.

a partire da 1.600 € a persona

Chiama un nostro operatore

Dal lunedì al venerdì
9-13 e 14-18

0039 02-7259931